Salta al contenuto principale

Fabrizio Fassini

Lettere

nato a Milano 

laureato in Lettere Moderne 

insegnante di lingua e letteratura italiana

Nato fisicamente a Milano il 4 febbraio del 1986, nato culturalmente al liceo classico Beccaria dove si innamora in ordine di Omero, di Leopardi, di De Andrè e di Dante. Non li lascerà più, come testimoniano la tesi per la laurea triennale (Incanto e disincanto nella poesia per musica di Fabrizio De Andrè, 108/110) e quella per la specialistica in Lettere Moderne (l’Ulisse di Omero in Pascoli, un eroe moderno, 110 e lode/110). Si discosterà dalla classicità, solo costretto, per la tesi per l’Abilitazione all’insegnamento (99/100 nel 2015) che lo porterà ad ammirare lo Stupor mundi Federico II.

Il suo parroco dice spesso che in oratorio “gli manca solo di dir Messa”. Negli anni è stato ed è tuttora animatore, educatore, membro del Consiglio Pastorale e d’Oratorio, allenatore, direttore sportivo, responsabile dell’oratorio estivo e tutor dei catechisti.

Dal 2009 al 2013 ha curato il doposcuola presso l’Istituto Madre Bucchi, dove ha avuto la fortuna e l’onore di incontrare Jacopo, un bambino autistico che con la sua semplicità e il suo affetto gli ha cambiato la vita. Dopo qualche supplenza qua e là, dal 2014 lavora stabilmente presso l’Istituto Zaccaria e l’Istituto Montini, dove insegna Italiano, Latino, Storia e (qualche volta) Geografia. Nel frattempo ha collaborato con testate giornalistiche online per scrivere di uno dei suoi grandi amori, il Milan, e con case editrici religiose per la redazione di sussidi per giovani e per adolescenti.

Se la cava con l’inglese, molto meno con la matematica. Ama la storia greca, detesta la Juve. Potrebbe parlare per ore di Ulisse, di politica e di ciclismo. Nonostante i primi, molti, capelli bianchi gioca ancora a calcio nella squadra del suo quartiere ma non andate a vederlo perché non lo riconoscereste.  Non sa nuotare, ma prima o poi imparerà. Non sa sciare e non imparerà. È felicemente sposato con Irene e ha sette paperotti in giardino. I nomi? Romolo, Numa Pompilio….

I Docenti del Montini

Elena Beretta

Lingua e Letteratura Inglese

Emilio Brambilla

lingua e letteratura italiana, latina e greca

Daniela Caccia

storia e filosofia

Brigitte Capou

Madre Lingua Francese

Antonella Castioni

Lingua e letteratura inglese e francese

Salvatore D'Ambrosio

Storia e filosofia

Ruggero Donno

Scienze Motorie

Natalia Gasparoli

Lingua e letteratura francese

Patrizia Gianotti

Lingua e letteratura greca e latina

Luca Mussi

Matematica e fisica

Paolo Pellegri

Matematica e fisica

Michela Rovaris

scienze motorie e sportive

Joanna Towsnley

Inglese Madre Lingua

Elisa Vergani

Lingua e letteratura spagnola

Valentina Viti

lingua e letteratura tedesca

Lara Anelli

scienze biologiche

Chiara Niccoli

storia dell'arte

Laura Santiago Gonzales

madrelingua spagnola
torna su